identificare i ratti

Come Identificare i Ratti?

I ratti sono tra tra i più comuni e terribili animali infestanti del mondo – danneggiano e contaminano cibo ed edifici, mettendo a repentaglio la salute degli esseri umani. Sebbene non sia facile avvistare il ratto, i segni dell’infestazione sono facilmente identificabili. Due specie di ratti infestano le case nord americane in particolare: i ratti comuni ed i ratti norvegesi.

I ratti norvegesi, chiamati anche ratti marroni o di fogna, sono riconoscibili per la corporatura tracagnotta, con una colorazione grigio-marrone. La coda è più corta del resto del corpo e le orecchie e gli occhi sono piccoli paragonati alla loro stazza. Questi ratti sono fra i più grandi della specie.

Vivono nei giardini e nei campi, nonché fra le fondamenta degli edifici, nell’immondizia e nelle pile di legna. I ratti norvegesi foderano il loro nido utilizzando materiale fibroso, come carta strappata e vestiti. Questi ratti tendenzialmente si insediano nei piani più bassi degli edifici.

I ratti comuni, chiamati anche ratti neri, sono degli eccellenti scalatori e creano il loro nido in luoghi rialzati dal terreno. In natura, le loro dimore ideali sono cespugli, alberi ed una vegetazione molto folta. In ambienti domestici, vanno alla ricerca di luoghi sicuri e rialzati, come mansarde, pareti, soffitti e armadi.

Si introducono in casa sfruttando gli alberi e vicini alle finestre, o le grondaie. A differenza dei ratti norvegesi, i ratti comuni sono meno diffusi geograficamente, limitandosi a zone dal clima più caldo come luoghi nei dintorni delle coste.

I ratti sono più grandi dei topi. Anche se i cuccioli dei primi possono essere scambiati per topi, è possibile distinguerli per le zampe e la testa sproporzionate rispetto al corpo. Entrambi i roditori mordono le superfici dure e legnose, ma i segni dei denti dei ratti sono più grandi rispetto a quelli dei topi.

Chiudi il menu