Scorpioni che colpiscono

Gli scorpioni (ordine Scorpiones) sono uno degli organismi più formidabili per aspetto di tutto il pianeta. Le loro enormi tenaglie (dette pedipalpi) e la loro minacciosa coda induce a crederli degli animali letali pronti a colpire. Gli scorpioni hanno questa capacità ed è per questo che vengono considerati uno degli organismi più temibili di tutto il regno animale.

Gli scorpioni si nutrono in genere di piccoli animali, come insetti o ragni. Utilizzano le loro tenaglie e il pungiglione per cacciare ed uccidere la preda. Prima di pungere, lo scorpione utilizza le chele per immobilizzare la vittima. Con animali più piccoli, questi finiscono per essere distrutti semplicemente con l’utilizzo dei pedipalpi.

L’avvelenamento è il processo attraverso il quale lo scorpione avvelena la sua preda, utilizzando la coda per infettarla. Il veleno, attraverso la coda, giunge al pungiglione che, simile ad una siringa, lo secerne. Quando il veleno è in circolo nel corpo della preda, essa viene paralizzata e talvolta uccisa.
È risaputo che gli scorpioni colpiscano anche gli umani, se disturbati.

Questo avviene quando inavvertitamente un essere umano infastidisce l’animale, sollevando la pietra sotto cui si nascone, o schiacciandolo. Anche quando gli scorpioni invadono un’abitazione, possono verificarsi dei casi di puntura. Gli scorpioni rimangono nascosti durante il giorno e, in una casa, i vestiti e le scarpe negli armadi sono dei nascondigli ideali.

Quando una persona indossa i propri abiti, capita spesso che lo scorpione si difenda, pungendo.
Fortunatamente, venir punti da uno scorpione, nella quasi totalità dei casi, non è affatto letale, ad eccezione di alcune specie, come il Centruroides sculpturatus, il cui veleno può essere una minaccia per la salute.

Chiudi il menu