vespa cicala killer

Vespa “Cicala Killer”

Gli adulti sono molto grandi, all’incirca 5 cm di lunghezza. L’addome, la porzione del corpo immediatamente al di sotto della “vita filettata”, è nero con dei segni gialli su tre segmenti.

Le sei zampe vanno dal rosso chiaro all’arancione, mentre le ali sono di colore marrone sfumato.
Gli esemplari maschi sono due volte più piccoli delle femmine.
Spesso le persone scambiano questi insetti per i calabroni europei.

vespa gigante

  • Comportamento, alimentazione e abitudini

Dato che le s. speciosus non vivono in colonie e costruiscono i loro nidi sottoterra, vengono considerate delle vespe solitarie. Il ciclo vitale comincia con una larva che ha superato l’inverno in uno stato di letargo, protetta da un cunicolo scavato l’anno precedente da un’altra vespa.

In primavera, la larva passa allo stadio pupale, seguito poi dall’affioramento degli adulti all’inizio dell’estate o alla fine della primavera. A questo punto, la femmina si nutre, si accoppia e si accasa, costruendo cunicoli per la prole. Alcuni dei luoghi preferiti sono i prati, i bordi delle lastre di cemento, i pendii con chiazze di vegetazione e le zone sabbiose attorno ai giochi da giardino, nonché i percorsi di golf con i bunker di sabbia.

nido vespe cicala killer

Il cunicolo appare molto semplice se visto superficialmente, ma in realtà presenta un’intricata rete di gallerie sottostanti.
È profondo circa 30 cm con celle per le uova che diverranno la successiva generazione di s. speciosus. Oltre che l’avvistamento della vespa, che può risultare un’esperienza tanto affascinante quanto spaventosa, la presenza di suolo scavato a forma di “U” all’imbocco del cunicolo indica la presenza di un’attività dell’insetto.

Subito dopo aver completato il nido, la femmina va a caccia di cicale o altri insetti, che diverranno cibo per le larve in ogni cella. Una volta trovata la preda, la punge e la paralizza, conducendola al nido, dove deposita un uovo all’interno della preda.

Quindi la femmina spinge la preda all’interno di una delle celle e la sigilla. Tra i due e i quattro giorni, l’uovo si schiude e la larva si nutre della preda per una o due settimane. Quando il periodo di alimentazione è completato, la larva costruisce un bozzolo di seta e si prepara a passare l’inverno in letargo. C’è solo una generazione di s. speciosus ogni anno. Dopo l’accoppiamento, il maschio muore.

La femmina muore dopo aver completato il suo compito, deponendo le uova e fornendo alle larve cibo necessario una volta schiusesi. In vita, gli adulti si nutrono del nettare dei fiori e spesso anche della resina fermentata di alberi o altre grandi piante nelle vicinanze del nido.

Ulteriori informazioni
Gli esemplari maschi non pungono. Sebbene le femmine siano in grado di pungere, non sono aggressive e lo fanno solo in rari casi, iniettando un veleno molto blando, meno doloroso della puntura di una comune vespula.

Il terrore che le vespe giganti incutono, anche se esagerato, è un problema che i proprietari di casa, ma anche le istituzioni a controllo di un’area, devono considerare.
Questi insetti appaiono cattivi e pericolosi e spesso chi ne avvista uno lo descrive come la più grande vespa mai vista prima. Di conseguenza, onde evitare situazioni di panico e disagio, talvolta è necessario eliminarle.

rimozione nido di vespe

Dato che questi insetti non tendono a pungere, il proprietario di casa può applicare una polvere insetticida all’interno ed intorno all’entrata del cunicolo dove si trova il nido, non appena notano un’attività di vespe nel terreno. Quando si sceglie di utilizzare degli insetticidi, prestate sempre attenzione alle istruzioni riportate sull’etichetta.

Se esiste una grossa colonia nei pressi di luoghi pubblici molto affollati, la cosa migliore da fare è contattare un esperto della disinfestazione per richiederne il servizio.

Chiudi il menu