DISINFESTAZIONE BLATTA ORIENTALIS

Caratteristiche, identificazione e controllo
Nome latino: Blatta orientalis

Aspetto

A differenza della blatta germanica questa specie è più simile alla blatta americana cheè di un colore che va dal nero lucente al marrone rossastro, la blatta orientalis o lo SCARAFAGGIO COMUNE è un invasore parassitario che spesso riesce ad introdursi nelle abitazioni o nelle costruzioni attraverso le porte aperte, le fessure nei rivestimenti laterali, o anche seguendo i cavi del telefono, le tubature, gli scarichi all’aperto o le fognature. Gli esemplari adulti dello scarafaggio nero comune sono molto diversi nell’aspetto. Gli adulti più piccoli che raggiungono una lunghezza di soli 2.5 cm, possono essere riconosciuti per la presenza di ali con una lunghezza a tre quarti, che lasciano gli ultimi segmenti addominali scoperti. Gli esemplari femminili più grandi, d’altro canto, raggiungendo una lunghezza di 3.2 cm, deficitano del tutto delle ali, con al loro posto dei cuscinetti che coprono la prima metà dei segmenti addominali. Né il maschio né la femmina sono capaci di volare.

Comportamento, alimentazione e abitudini

disinfestazione blatta orientalis

Essendo una specie che vive soprattutto all’esterno, lo scarafaggio comune è perfettamente capace di sopravvivere in natura. Possiamo trovare la maggior parte delle colonie da esterno sotto il pacciame nei giardini, nel fogliame, sotto le pietre o fra i rottami. Se è loro consentito, gli insetti proliferano nei buchi o nelle fessure delle verande, nei muri vuoti e nelle intercapedini sotto il pavimento. In aree più metropolitane, troviamo grandi colonie di scarafaggi neri comuni vivere nelle caditoie e nelle fognature.
Gli scarafaggi comuni sono noti per la loro predilezione alimentare nei confronti della spazzatura, dello sporco o materiale in via di decomposizione. Questi scarafaggi sono molto dipendenti dall’acqua. Mentre studi hanno dimostrato come possano sopravvivere anche un mese senza cibo, privati dell’acqua la loro autonomia non supera le due settimane.

Riproduzione

In media un maschio adulto di scarafaggio nero comune vivrà dai 110 ai 160 giorni, mentre le femmine adulte possono vivere in qualunque posto dai 35 ai 180 giorni. In questo periodo, la femmina produrrà approssimativamente otto sacche di uova, o ootheche, con all’incirca sedici uova per sacca. Circa trenta ore dopo la creazione delle sacche, la femmina le deposita in un luogo protetto dove rimarranno finché i piccoli non troveranno la strada per uscirne. Il tempo di sviluppo per gli scarafaggi neri comuni dipende moltissimo dalla stagione. Nei mesi più caldi, il tempo impiegato per svilupparsi dallo stadio di uovo a quello adulto può essere anche di 200 giorni. Tuttavia, nei periodi più freddi, verso la fine dell’autunno e durante l’inverno, potrebbero volerci 800 giorni per completare la sua crescita.

LE NINFE DELLA BLATTA ORIENTALIS

ninfe blatta orientalis

Le sacche di uova dello scarafaggio comune, dette ootheche, sono di colore marrone scuro e marrone rossastro. Misurando approssimativamente dagli 8 mm ad 1 cm di lunghezza, appaiono leggermente ingigantiti. Ogni femmina è capace di produrre da una a quindici ootheche, contenenti ciascuna sedici uova. Le femmine depositano le ootheche in luoghi protetti e schermati, vicine a risorse di cibo e acqua. Le ninfe dello scarafaggio nero comune appaiono molto simili agli adulti della loro specie. Le ninfe femmine sono più grandi e più pesanti delle ninfe maschio. Lo stadio ninfale dura approssimativamente un anno, durante il quale lo scarafaggio nero comune fa la muta diverse volte. 
Le ninfe dimostrano inoltre abitudini molto simili a quelle degli adulti. Sia all’interno che all’esterno, si trovano accanto a materie organiche in decomposizione. Nei giardini, si nascono bene sotto le foglie e il pacciame delle aiuole. Crescono bene anche in aree molto umide, come le fognature, le tubature e i seminterrati. Sia le ninfe che gli adulti di questa specie sono pigre e preferiscono gli interni sotto il livello del suolo.
Gli scarafaggi neri comuni osservano un ciclo di crescita stagionale. Sembra che crescano più velocemente durante le stagioni piovose dell’anno. Il picco di popolosità nelle colonie è in tarda primavera o prima estate e rallenta considerevolmente in tarda estate e primo autunno. Se le ninfe non hanno ancora raggiunto la maturità per l’autunno, non diventeranno adulte fino alla primavera successiva.

Segni di un’infestazione di scarafaggi comuni

Osservazione

Durante i mesi più caldi, non è raro trovare colonie di scarafaggi nei pressi dei giardini, riuniti sotto grondaie umide, o che si muovono freneticamente fuori dalle caditoie e dai tombini di notte. Attivi soprattutto di notte, durante il giorno li troviamo principalmente in zone umide, al buio e indisturbati.

Le capsule delle uova

Le sacche con le uova, o ootheche, dello scarafaggio nero comune sono di colore marrone scuro o rossastro e misurano in lunghezza dagli 8 mm ad 1 cm. Ogni sacca, che può contenere all’incirca sedici uova, è rilasciata dalla femmina in luoghi protetti, almeno trenta ore dopo la loro creazione.

Tanfo

Nelle zone in cui sono presenti grandi colonie di scarafaggi comuni, si può percepire un odore stantio. Quest’odore è il risultato di sostanze chimiche rilasciate dagli insetti, attraverso le quali comunicano con i loro simili.

disinfestazioni blatta orientalis

Ulteriori informazioni su blatta orientalis
Lo scarafaggio comune è conosciuta anche come insetto d’acquascarafaggio ombra o scarabeo nero. Gli scarafaggi comuni sono insetti di un marrone nerastro lucido, che misurano approssimativamente dai 2.5 ai 3.2 cm di lunghezza. Le ali del maschio adulto coprono i due terzi dell’addome. Le femmine della specie sono prive di ali e i piccoli cuscinetti siti al loro posto si estendono solo fino a metà dell’addome. Gli scarafaggi neri comuni non volano.
Gli scarafaggi comuni prosperano nelle città portuali di tutto il mondo. Possiamo trovarli in tutt’Italia, ma anche in Inghilterra, Europa, Israele, Australia e Sud America. Gli scarafaggi comuni prediligono le zone fresche e umide, per questo è facile trovarli negli scantinati e nei seminterrati. Gli scarafaggi comuni si muovono attorno al condotto fognario, ai bagni, alle vasche da bagno, ai rubinetti, ai termosifoni e alle tubature.
Nonostante sia loro abitudine vivere all’esterno, è facile che invadano le case in estate. All’interno, tendono a rimanere ai piani più bassi. Come altre specie di scarafaggi, gli scarafaggi comuni sono onnivori e proliferano rovistando alla ricerca di briciole di cibo e animali e piante in decomposizione. Gli scarafaggi comuni tendono a riunirsi in gran numero attorno alle fonti di acqua.

Questa specie è una risorsa per molti patogeni di origine alimentare, tra cui l’escherichia coli e la salmonella. A causa della loro preferenza alimentare per l’immondizia e materie organiche in decomposizione, gli scarafaggi comuni possono divenire portatori di patogeni che si attaccano alle loro zampe e sui corpi dalle aree contaminate, trasmettendole così alle superfici pulite.

Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 0698381016
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0698381016