Disinfestazione da Mosconi

  • Come Riconoscere un Moscone?

I mosconi sono spesso di colore metallizzato, con una leggera peluria sui segmenti delle antenne terminali per quanto riguarda i maschi. I mosconi adulti hanno bocche spugnose, mentre i vermiciattoli hanno delle bocche a uncino.

moscone
 
Comportamento, alimentazione e abitudini
I mosconi fanno parte della famiglia delle calliphoridae, sotto l’ordine dei diptera. A oggi, abbiamo all’incirca ottanta specie di mosconi in Italia.
 
Da cosa sono attratti i Mosconi?
I mosconi sono attratti dalla carne in putrefazione e sono in genere i primi organismi a venire a contatto con le carcasse animali. La carne degli animali morti è essenziale per la sopravvivenza larvale e la crescita. Sono anche attratti da piante che emanano un odore simile a quello della carne putrefatta e per questo motivo ne divengono anche degli ottimi impollinatori.

Riproduzione
Gli esemplari femmina generalmente depongono le uova sulla carne in decomposizione, dove i vermi ne fuoriescono in poche ore o in pochi giorni a seconda della specie. Queste larve attraversano tre mute in pochi giorni, dopodiché lasciano la loro fonte di cibo e si impupano. Nel giro di qualche giorno, lo stadio pupale sarà completo e ne emergeranno come adulte.

Segni di un’Infestazione di Mosconi

Mosconi

I segni più comuni di un’infestazione sono sia gli esemplari adulti che le larve. È possibile notare gli adulti posati sulle superfici o che ronzano attorno a eventuale cibo o a fonti di odore.
Possiamo invece osservare le larve mentre strisciano fuori dai luoghi di proliferazione per impuparsi.

Chiudi il menu