I Ratti Neri sono da Sempre Ritenuti i Portatori della Peste che Causò nel Medioevo la Morte Nera

Di colore nero o marrone, può superare anche i 40 cm di lunghezza, con una lunga coda, grandi orecchie e occhi, e un naso puntuto. La sua corporatura è più piccola e snella del ratto norvegese. Il suo manto è liscio.

Comportamento, dieta e abitudini
Ricava la sua tana all’interno o al di sotto degli edifici, o in pile di immondizia o di legna. È un eccellente arrampicatore e lo troviamo spesso nelle zone più elevate degli edifici.
È onnivoro, ma preferisce il grano, la frutta, le noci e la verdura.

ratto del tetto

  • Riproduzione

Raggiunge la maturità sessuale tra i due e i cinque mesi, dando vita a cinque, sei nidiate all’anno composte ognuna da almeno sei cuccioli. La sua vita dura all’incirca un anno.
I ratti neri si riproducono molto velocemente. Le femmine danno vita a cucciolate per tutta la loro esistenza, mettendo al mondo almeno quaranta esemplari ognuna.

Segni di un’Infestazione di Ratti Comuni

L’avvistamento di ratti vivi o morti è il primo inequivocabile segno di un’infestazione in corso. Questo vuole spesso dire che i nascondigli sono sovrappopolati o che sono stati disturbati.
Le feci sono un altro segnale importante: gli escrementi dei ratti comuni sono lunghe dagli 1,2 agli 1,3 cm, e terminano a punta, mentre quelli dei ratti norvegesi sono a forma di capsula, con una lunghezza che va gli 1,8 ai 2 cm. Un altro segno sono le tracce di unto lungo le pareti, lasciate al loro passaggio.
I nidi costruiti all’interno sono spesso rinvenibili in zone isolate, come le mansarde.

ratto comune del tetto
Ulteriori Informazioni
Ulteriori Informazioni

I ratti neri sono da sempre ritenuti i portatori della peste che causò nel Medioevo la Morte Nera. Sebbene questa malattia non sia più una minaccia come lo fu allora, i ratti comuni sono tutt’ora portatori di numerose malattie.

Cosa Fare per Eliminare i Ratti?

Il primo passo per eliminare un’infestazione di ratti è quello di identificarli. I ratti dei tetti sono dei peli corti e una terrificante coda, lunga più lunga del loro stesso corpo. Sono animali notturni ed eccellenti arrampicatori.

Per evitare che una colonia si insedi in casa, assicuratevi che le finestre e le ventole siano protette da una zanzariera. I ratti neri possono entrare anche da aperture nel muro, grondaie e tetti, passando per i rami degli alberi. Potate tutti i rami di eventuali alberi vicini alla vostra abitazione per evitare spiacevoli visite.

Se sospettate un’infestazione di ratti, chiamateci subito, potremo fornirvi tutti gli strumenti e l’esperienza necessari per debellare il problema.

Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 0698381016
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0698381016